Curriculum in inglese, consigli pratici

Shares

Se stai cercando lavoro a Londra è ovviamente necessario scrivere e tradurre il tuo Curriculum in inglese per avere più possibilità di trovare un’occupazione.

Ci sono diversi accorgimenti da tenere a mente e oggi voglio darti alcuni consigli pratici per scrivere al meglio il tuo CV in inglese. Per prima cosa tieni presente che non sempre è sufficiente una traduzione letteraria dall’Italiano, ma bisogna anche conoscere termini tecnici e modi di dire che si differenziano di molto da quello a cui siamo abituati.

In secondo luogo è importante che il tuo CV sia corretto dal punto di vista grammaticale; evita quindi di fare banali errori legati alla grammatica inglese e rileggi più volte il curriculum prima di inviarlo a potenziali datori di lavoro e rispondere ad annunci.

Curriculum in inglese

Dopo queste semplici ma importanti premesse, vediamo insieme alcuni punti per la scrittura di un Curriculum in inglese ad hoc.

Abbrevia il tuo CV

Una delle regole fondamentali della scrittura di un buon Curriculum Vitae inglese è la sintesi; i datori di lavoro anglosassoni infatti tendono a premiare quei CV che riescono ad includere tutte le informazioni in 2 pagine. Si, hai letto bene; solamente due pagine in cui devi essere bravo a riassumere tutte le tue esperienze lavorative e gli studi.

Può non essere facile, specialmente se hai diversi anni di lavoro alle spalle. Ma in questo caso cerca di mettere in risalto le esperienze professionali in linea con l’annuncio a cui stai rispondendo, e accorciare quelle meno rilevanti.

Semplifica la lettura del Curriculum in inglese

Mettiti nei panni di chi legge il tuo curriculum vitae inglese; i datori di lavoro ricevono decine di application ogni giorno e tendono a scartare i CV che presentano informazioni in maniera confusa. Utilizza elenchi puntati e frasi più corte per semplificare la vita al selezionatore ed aumentare le tue chance di essere chiamato per un colloquio. Un ulteriore accorgimento molto importante è quello di partire sempre ad elencare la tua esperienza di lavoro più recente, stesso discorso vale per gli studi.

Inoltre puoi inserire ad inizio CV due sezioni chiamate Objective e Summary, dove puoi riassumere con una frase quelli che sono i tuoi obiettivi professionali e un riepilogo della tua carriera. Queste due sezioni sono molto importanti perchè danno subito al datore di lavoro uno sguardo generale sul tuo profilo.

Non utilizzare il formato Europass

Sebbene il curriculum vitae formato Europass sia un documento riconosciuto a livello europeo, il consiglio che ti do è quello di evitare questo formato, soprattutto se stai cercando lavoro in una città del Regno Unito. Questo perchè il modello Europass è molto confusionario oltre che preconfezionato, standard. Un datore di lavoro vuole vedere se sei capace di creare idee nuove e quindi potrebbe essere una buona idea inventare un personale Curriculum in inglese. Se ti serve aiuto ho preparato un modello del curriculum inglese da scaricare che puoi personalizzare a tuo piacimento, ideale per trovare lavoro a Londra e in Inghilterra.

Foto, data di nascita e consenso all’utilizzo dei dati personali

A differenza di quello a cui siamo abituati in Italia, all’estero non è necessario inserire una fotografia personale sul CV, così come non è obbligatorio inserire la data di nascita e il consenso all’utilizzo dei dati personali. Inserisci queste informazioni solo se viene specificato nell’annuncio di lavoro a cui stai rispondendo.

Personalizza il tuo CV a seconda degli annunci

Non inviare sempre lo stesso CV in inglese per rispondere a diverse offerte di lavoro, ma piuttosto cerca di personalizzare ogni volta il tuo CV. Leggi bene l’annuncio a cui stai rispondendo e cerca di adattare il tuo curriculum in inglese seguendo i punti fondamentali specificati nell’offerta. Non sottovalutare questo aspetto perchè i datori di lavoro si accorgono se il tuo curriculum non rispetta le richieste dell’annuncio e potrebbero cestinare il tuo documento senza nemmeno leggerlo più approfonditamente.

Con questi accorgimenti sono sicuro che puoi già scrivere un curriculum vitae inglese che rispetti gli standard della ricerca di lavoro all’estero. Se però ti serve un aiuto personalizzato puoi affidarti al mio servizio di revisione e traduzione del CV.

Per trovare tanti altri consigli utili per trovare lavoro a Londra, consulta il mio libro Trasferirsi a Londra oppure scrivimi nei commenti. In bocca al lupo per la tua ricerca lavorativa!

Shares