Lavorare a Londra | Come trovare offerte di lavoro a Londra

Shares

Sogni di trasferirti e trovare un lavoro a Londra?! Non sarà semplicissimo… la realtà dell’ultimo decennio, e ancora di più dopo la Brexit, è lontanissima dalla leggenda metropolitana che racconta di giovani italiani che non parlano una parola di inglese, che iniziano come lavapiatti e che dopo un po’ di gavetta trovano lavori prestigiosi nella City. Questo, forse, era possibile qualche anno fa, ma ora le cose per lavorare a Londra sono diverse.

Londra è una metropoli tra le più grandi del mondo, conta più di 8,5 milioni di abitanti provenienti da più di 100 paesi al mondo e la concorrenza qui è grande. Sono migliaia i giovani che vi si trasferiscono ogni anno per dare una svolta alla propria vita, ma non tutti ci riescono. La capitale del Regno Unito è infatti una delle città con più occasioni lavorative, ma la concorrenza si sta facendo spietata ed è quindi consigliato pianificare un trasferimento nei minimi dettagli e non lasciare nulla a caso quando decidi di lavorare a Londra.

lavorare a londra

Per questo motivo sempre più italiani vogliono fare i bagagli e trasferirsi a Londra, in cerca di migliori opportunità lavorative e di un’esperienza di vita differente.

Se sei disponibile al cambiamento, credi nelle tue capacità e ti senti pronto a contare solo su te stesso.. allora ce la puoi fare. Puoi raggiungere il tuo obiettivo di vivere e lavorare a Londra.

Trovare un lavoro a Londra e trasferirci la propria vita è un sogno che si può realizzare, ma ci sono alcuni elementi da non trascurare prima di partire per il Regno Unito. Per trovare lavoro a Londra ci vuole una strategia oltre ad un obiettivo ben preciso ed è per questo che oggi voglio darti alcuni ulteriori consigli e accorgimenti su questo argomento. Partiamo subito!

Stabilire un obiettivo lavorativo

Non partire dicendo “posso fare qualsiasi cosa, sono una persona che mi adatto”. Il mondo del lavoro a Londra è molto selettivo e serve arrivare con un piano ben preciso per trovare un impiego.

Per prima cosa stabilisci il tuo livello di inglese e a seconda della padronanza della lingua, decidi cosa fare. Se il tuo inglese è ancora basic, parti da un lavoro semplice in un bar o ristorante, dove avrai la possibilità di migliorare la lingua parlando con i clienti. Se hai un livello già avanzato, puoi cercare un lavoro più consono alle tue ambizioni ed esperienze precedenti.

Questo aspetto è il primo fondamentale passo per trovare lavoro a Londra; la concorrenza è ormai diventata spietata ma in questo modo riuscirai a partire con il piede giusto.

Ricerca di lavoro a Londra

A seconda del tipo di lavoro che vuoi cercare, ci sono diversi modi per agire. Se cerchi un lavoro a Londra in qualche pub o ristorante, il modo migliore è quello di girare per i locali di persona con il tuo CV in mano. Spesso infatti le posizioni disponibili non vengono pubblicizzate attraverso internet visto il continuo ricambio di personale. Fai dunque attenzione alle vetrine degli esercizi commerciali che hanno dei cartelli all’esterno che indicano espressamente la ricerca di personale.

Puoi inoltre cominciare la ricerca di lavoro a Londra da casa, grazie ad internet ed i numerosi siti di annunci lavorativi disponibili sul web; Gumtree è quello più famoso dove troverai centinaia di offerte di lavoro, in alternativa prova a dare un’occhiata anche a questi portali:

Non dimenticare inoltre di visitare i siti ufficiali delle aziende, nella maggior parte di questi troverai la sezione Jobs (chiamata anche Careers or Work with Us) dove verificare le posizioni lavorative disponibili all’interno della compagnia.

A chi mi chiede se è possibile trovare lavoro a Londra quando si è ancora in Italia, dico che non è impossibile ma in una città dinamica come la capitale del Regno Unito, è sempre meglio essere di persona sul posto. Questo perché spesso i datori di lavoro vogliono parlare di persona con te per capire il tuo reale valore ed un colloquio su Skype a volte non è abbastanza.

Inoltre per i lavori più semplici come il cameriere o barista, dovrai sostenere una mezza giornata di prova, che di fatto sarebbe impossibile se ti trovi ancora a casa tua in Italia.

Per cui se davvero vuoi lavorare a Londra però sei spaventato a mollare tutto in Italia, fai perlomeno un giro di perlustrazione sul posto; i voli dall’Italia a Londra sono molto economici 😉

Quando ti trovi nella capitale del Regno Unito, comincia a prendere contatti o lasciare in giro il tuo CV e sono sicuro che in una settimana potrai già ricevere risposte e farti un’idea più precisa sulla situazione lavorativa londinese.

Curriculum Vitae per lavorare a Londra

Per lavorare a Londra inoltre, è necessario avere un curriculum in inglese in linea con gli standard del Regno Unito. Dovrai ovviamente tradurre il tuo curriculum dall’Inglese all’Italiano ma non ti limitare a questo; tieni presente che il formato Europass non viene preso in considerazione dai datori di lavoro inglesi, anzi viene praticamente scartato dai datori di lavoro anglosassoni che prediligono una versione personalizzata del proprio CV.

In un mercato del lavoro sempre più dinamico e selettivo, il mio consiglio è quello di creare un Curriculum Vitae in inglese personalizzato, cambiando completamente il formato da Europass ad uno più creativo, soprattutto se stai cercando lavoro a Londra. Un curriculum meno confusionario e pratico da consultare è preferito, dove tutte le informazioni presenti sono facilmente leggibili e chiare.

Segui alcune regole molto semplici per adattare il tuo curriculum al mercato del lavoro anglosassone. Ti consiglio di approfondire questo discorso leggendo la mia guida per creare un CV in inglese perfetto e se ti dovesse servire aiuto controlla anche il mio servizio di revisione e traduzione del cv in inglese.

Che tu decida di iniziare la ricerca di lavoro dall’Italia o di candidarti di persona, ti ci vogliono, come detto in precedenza, un cv e una lettera di presentazione in inglese adeguati.

Ricorda però che il mercato del lavoro inglese non dà all’istruzione lo stesso peso di quello italiano: scrivere 40 righe con tutti i corsi universitari che hai frequentato non aiuta. Meglio andare al sodo e dare enfasi a cosa sai fare e come, al modo che hai di relazionarti con gli altri e di cavartela nelle situazioni più complesse.

Colloquio di lavoro a Londra

Se avrai seguito i miei suggerimenti a questo punto dovresti essere riuscito ad ottenere un colloquio di lavoro presso una compagnia londinese. Durante l’incontro avrai la possibilità di spiegare direttamente al datore di lavoro il perché sei il candidato migliore per quella posizione.

Ci sono delle domande standard che ti verranno fatte e devi essere bravo a fornire le risposte corrette per ottenere il lavoro dei tuoi sogni. Leggi la mia guida per sostenere un colloquio a Londra e non presentarti impreparato all’appuntamento.

Corsi di inglese, anche a Londra

Se senti che il tuo livello di inglese è insufficiente a sostenere la più semplice conversazione e di conseguenza non ti senti pronto per lavorare a Londra, è meglio che lo approfondisci direttamente in UK o anche in Italia. Un livello medio è l’ideale per cercare un lavoro e vivere senza doversi spiegare con gesti o disegnini!

Formalità e documenti fiscali

Per i primi tempi a Londra è bene avere con sè il modulo E11 che garantisce assistenza sanitaria ospedaliera ai cittadini dell’Unione Europea; con il tempo, poi, meglio farsi assegnare un medico di base e ottenere il famoso National Insurance Number, una specie di codice fiscale/tessera sanitaria che servirà anche per stipulare un contratto di lavoro (è sufficiente anche aver fatto richiesta del NIN per procedere con un contratto).

Come Trovare lavoro a Londra rapidamente

Per avere la ragionevole certezza di trovare un lavoro a Londra in tempi brevi, meglio cercare un impiego che abbia un alto grado di turnover, eccone alcuni.

  • Kitchen porter – lavapiatti
  • Bartender – barista
  • Housekeper – addetto alle pulizie

Sono lavori faticosi e hanno paghe basse, ma aiutano se si ha bisogno di soldi in fretta. Le catene come Pret, Costa e Starbucks sono sempre alla ricerca di personale.

Alcuni esempi di offerte di lavoro a Londra

Se il tuo inglese non è ancora perfetto oppure se stai cercando un lavoro part time, una buona idea è quella di iniziare da lavori semplici dove spesso a Londra non richiedono grosse qualifiche o esperienze precedenti. Sono moltissimi i giovani italiani che iniziano come camerieri o baristi in uno dei numerosi ristoranti o bar della City, come puoi leggere dall’intervista di Annalisa che ha lavorato a Londra da Costa Coffee, nota catena presente in tutto il Regno Unito.

Fare il pizzaiolo richiede certamente più esperienza, ma sono numerose le offerte di lavoro a Londra in questo settore, grazie anche al numero elevato di ristoranti italiani che cercano ragazzi e ragazze in grado di fare la pizza. Se hai già lavorato in Italia come pizzaiolo hai senza dubbio un vantaggio che puoi far valere nella tua ricerca di lavoro a Londra.

Se invece hai già lavorato nella cucina di qualche ristorante in Italia o all’estero, a Londra potrai ambire ad una posizione lavorativa come cuoco. Se invece non hai esperienza e vuoi cominciare a lavorare a Londra per fare la prima esperienza, ricerca le posizioni come lavapiatti e aiutante di cucina ricercando con il termine inglese kitchen porter.

Se invece sei alla ricerca di una posizione d’ufficio nel settore del web marketing o web design, A Londra le opportunità non mancano; alla Silicon Roundabout nelle vicinanze della fermata della metro Old Street, centinaia di startup sono alla ricerca di figure professionali nel settore web. Molte le offerte di lavoro a Londra anche per chi non ha esperienza, in questo caso cerca un internship, il termine inglese simile al nostro stage.

Come puoi vedere, lavorare a Londra non è un sogno per pochi ma può essere anche alla tua portata, a patto di stabilire degli obiettivi lavorativi ben precisi e seguire delle regole per superare al meglio tutte le fasi del processo di ricerca.

Shares